Sfogliato da
Categoria: Fuoco

La fucina di Efesto e la resina di Pinus nigra

La fucina di Efesto e la resina di Pinus nigra

Ognuno di noi dovrebbe avere una fucina alchemica, come quella di Efesto, il dio Vulcano, il dio fabbro, il dio creativo. Perché sacro è in ognuno di noi il bisogno di costruire, di inventare, di esprimere ciò che ci attraversa, la nostra volontà e la nostra fantasia, almeno una volta al giorno. Dovrebbe essere uno spazio privato, con un ordine proprio, accessibile a pochi. Con un camino, o una brace, o una fiamma qualsiasi; basterebbe una candela. L’elemento FUOCO nel…

Leggi tutto Leggi tutto

Il Conforto dell’Olmo

Il Conforto dell’Olmo

Le Storie Archetipiche ci fanno capire chiaramente che tutti noi siamo attratti, di primo istinto, da ciò che non richiede né sforzo, né fatica. Pinocchio si fa abbindolare dal mondo dello spettacolo di Mangiafuoco, per evitare di andare a scuola. Hansel e Gretel si tuffano dentro la casetta di marzapane, cercando la pappa pronta. La Sirenetta firma il patto con la Strega del Mare, che fa sembrare tutto facile, perfino sedurre il principe senza usare la voce. Coraline attraversa il…

Leggi tutto Leggi tutto

Quando le radici sono forti

Quando le radici sono forti

Nel Profumo del Mosto Selvatico, lei è legata alla famiglia, schiacciata dalle regole paterne estremamente rigide, chiuse, fisse. Lui invece è un orfano, senza passato degno, senza un futuro chiaro, intruso e spaesato in una casa che non è la sua, come, del resto, non lo è nessuna, in nessun angolo del mondo. È la stessa storia di Lilli e il Vagabondo, di Enea e Didone, di Rossella e Rett, di Aladino e della figlia del Sultano. È la storia…

Leggi tutto Leggi tutto

“IZBA, IZBA, VOLTA LA SCHIENA AL BOSCO E GUARDAMI!”

“IZBA, IZBA, VOLTA LA SCHIENA AL BOSCO E GUARDAMI!”

In una assoluta e perenne nostalgia del Selvaggio e del Selvatico, rieccoci qui. Ora che è Autunno. Ora che è Nebbia, ora che è Lana, ora che è Color di Zucca e Odor di Legna. Mentre il mondo ordinario si ricompatta nella monotonia di uffici, scuole, televisori e solite tiritere, noi sì che sappiamo bene dove andare. Noi che non vedevamo l’ora. Noi che aspettavamo che cambiassero le costellazioni, che i Castagni intonassero il loro canto, noi che scalpitavamo per…

Leggi tutto Leggi tutto

Consenso ai cookie con Real Cookie Banner